L'epidemia di coronavirus in Italia: il bollettino della Protezione Civile di sabato 23 maggio 2020. Da giorni si assiste ad un appiattimento della curva epidemiologica e molti reparti di terapia intesiva dedicati ai pazienti covid hanno potuto chiudere. Un lento ritorno alla normalità che le maggiori libertà concesse dalla fase Due sembrano ad oggi non scalfire. Ancora alto il numero dei morti, l'ultimo dato atteso a calare. Confortante la minor incidenza di casi gravi nei nuovi contagi. Tuttavia resta il caso Lombardia: ancora oggi l'indice di crescita è a tre cifre e i nuovi casi in regione sono quasi doppi rispetto a ieri. 

Coronavirus, il bollettino di oggi sabato 23 maggio 2020

l pazienti attualmente positivi al coronavirus sono 57.752, con una decrescita di 1.570 assistiti rispetto a ieri. Degli attualmente positivi, 572 sono in cura presso le terapie intensive, con una decrescita di 23 pazienti rispetto a ieri. 8.695 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 262 pazienti rispetto a ieri. 48.485 persone, pari all’84% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi.

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 25.630 in Lombardia, 8.025 in Piemonte, 4.570 in Emilia-Romagna, 2.841 in Veneto, 1.766 in Toscana, 1.734 in Liguria, 3.581 nel Lazio, 1.713 nelle Marche, 1.273 in Campania, 1.805 in Puglia, 565 nella Provincia autonoma di Trento, 1.512 in Sicilia, 459 in Friuli Venezia Giulia, 1.168 in Abruzzo, 214 nella Provincia autonoma di Bolzano, 56 in Umbria, 287 in Sardegna, 35 in Valle d’Aosta, 288 in Calabria, 189 in Molise e 41 in Basilicata.

Rispetto a ieri i deceduti sono 119 e portano il totale a 32.735. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 138.840, con un incremento di 2.120 persone rispetto a ieri.

  • Lombardia: 86.825 casi totali (25.630 attualmente positivi, +441)
  • Piemonte: 30.137 (8.025, +60)
  • Emilia-Romagna: 27.513 (4.570, +43)
  • Veneto: 19.069 (2.841, +10)
  • Toscana: 10.047 (1.766, +12)
  • Liguria: 9.427 (1.734, +38)
  • Lazio: 7.607 (3.581, +18)
  • Marche: 6.701 (1.713, +4)
  • Campania: 4.744 (1.273, +11)
  • Puglia: 4.448 (1.805, +8 )
  • P.A. Trento: 4.395 (565, +7)
  • Sicilia: 3.421 (1.512, +0 )
  • Friuli Venezia Giulia: 3.233 (459, +6)
  • Abruzzo: 3.221 (1.168, +1)
  • P.A. Bolzano: 2.590 (214, +0)
  • Umbria: 1.430 (56, +1)
  • Sardegna: 1.356 (287, +0)
  • Valle d'Aosta: 1.177 (35, +0)
  • Calabria: 1.157 (288, +0)
  • Molise: 431 (189, +5)
  • Basilicata: 398 (41, +4)

bollettino coronavirus oggi 23 maggio 2020-2

Coronavirus, i dati regione per regione

In Lombardia si registrano 441 nuovi casi di diagnosi di coronavirus (di cui cento a Bergamo). Purtroppo ancora alto il numero dei morti, ben 56 mentre i posti occupati in terapia intensiva da pazienti covid19 gravi scendono sotto la soglia dei 200. Secondo l'ultimo bollettino della Regione Lombardia, nelle ultime ore si sono liberati altri otto posti letto, portando il totale a 199. I ricoverati meno gravi, invece, sono due in meno rispetto a ieri, per un totale di 4.026 ricoveri non in rianimazione. Destano tuttavia scalpore i dati dei nuovi casi di contagio: si registrano oggi nuovi 88 casi di coronavirus riferiti alla sola provincia di Milano, di cui 40 in città. Risale l'attenzione anche a Bergamo che supera Milano, con 102 nuovi contagiati rilevati dai tamponi: segue Brescia, con +72, e Varese, con +44. A Como ci sono 34 nuovi contagiati, a Pavia 33, a Cremona 9, a Lecco 11, a Lodi 8, a Mantova 4, a Monza 12, a Sondrio 7.

In Piemonte si registrano 60 nuovi casi e 14 decessi che porta il totale a 3.771 morti risultati positivi al virus: 629 a Alessandria, 223 Asti, 201 Biella, 360 Cuneo, 325 Novara, 1.666 Torino, 205 Vercelli, 125 Verbano-Cusio-Ossola, 37 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte. Per quanto riguarda i contagi, sono 30.137 (+ 60 rispetto a ieri) le persone finora risultate positive al Covid-19: 3.845 in provincia di Alessandria, 1.768 in provincia di Asti, 1.030 in provincia di Biella, 2.730 in provincia di Cuneo, 2.657 in provincia di Novara, 15.382 in provincia di Torino, 1.267 in provincia di Vercelli, 1.103 nel Verbano-Cusio-Ossola, 256 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 99 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 76 (- 3 rispetto a ieri), i ricoverati non in terapia intensiva sono 1.291 (- 123 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 6.658. 

In Emilia Romagna si registrano 43 nuovi casi di coronavirus. In calo anche i ricoveri ospedalieri mentre ben quattro province segnano zero decessi. Le nuove guarigioni segnano quota +193 (18.896 in totale), mentre continuano a calare i casi attivi, cioè il numero di malati effettivi che a oggi sono scesi a 4.570 (-160). Purtroppo, si registrano 10 nuovi decessi: 5 uomini e 5 donne. Questi i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.457 a Piacenza (2 in più rispetto a ieri); 3.456 a Parma (12 in più); 4.922 a Reggio Emilia (3 in più); 3.895 a Modena (nessun caso in più); 4.539 a Bologna (11 in più); 392 le positività registrate a Imola (nessun caso in più) e 985 a Ferrara (nessun caso in più). In Romagna i casi di positività hanno raggiunto quota 4.867 (15 in più), di cui 1.018 a Ravenna (nessun caso in più), 941 a Forlì (+1), 774 a Cesena (2 in più) e 2.134 a Rimini (12 in più).

Nel Lazio si registrano 18 casi positivi nelle ultime 24 ore, il dato più basso dal 10 marzo. Tre i decessi ai quali si aggiungono 4 recuperi di notifiche.

In Toscana sono 10.047 i casi di positività al coronavirus, 12 in più rispetto a ieri. Due di questi nuovi casi provengono dalla campagna di test sierologici avviata da Regione Toscana alla fine di aprile. Gli attualmente positivi sono 1.766 e purtroppo si registrano 2 nuovi decessi: 2 uomini, con un'età media di 76 anni.

In Veneto si registrano 10 nuovi casi di coronavirus mentre crescono i pazienti che hanno superato l'infezione e scendono i ricoverati in ospedale (534, -10).  Nella regione che conta 1.348 morti da lunedì riapriranno i parchi di divertimento e dal primo giugno i servizi per l'infanzia.

In Puglia si registrano 9 nuovi casi di coronavirus (ieri 27)  e il decesso di 4 pazienti. Dei 9 nuovi positivi, 1 si riferisce alla provincia di Bari, 7 alla provincia di Brindisi mentre per 1 caso è in corso di attribuzione la provincia di appartenenza. Dei 4 decessi, 1 è avvenuto in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 1 in provincia di Lecce, 1 residente fuori regione. Sono 2.157 i pazienti guariti (+ 37 rispetto a ieri) e 1.805 i casi attualmente positivi (-33). 

Nessun decesso per coronavirus in Campania che conta 9 nuovi casi. Il totale dei guariti è 3.067 (+30 rispetto a giovedì 21 maggio), di cui 2.896 (+38) totalmente guariti e 171 (-8) clinicamente guariti. L'Unità di crisi della Regione Campania comunica il riparto per provincia dei 4.744 registrati in Campania alle ore 23.59 di ieri: in provincia di Napoli 2.585 (numero pari a quello di ieri ma con 2 nuovi casi e altrettanti pazienti esclusi perché risultati non residenti), di cui 979 a Napoli città e 1.606 nel resto della provincia; in provincia di Salerno 677 (+1); in provincia di Avellino 537 (+3); in provincia di Caserta 453 (nessun nuovo caso); in provincia di Benevento 204 (+3). Sono 288 gli altri casi in fase di verifica da parte delle Asl.

In Friuli Venezia Giulia si registrano 6 nuovi casi che portano il numero delle persone attualmente positive al coronavirus a 513, 24 in meno rispetto alla giornata di ieri. In terapia intensiva è ricoverato un solo paziente, mentre quelli ricoverati in altri reparti risultano essere 63. Purtroppo si registrano 2 nuovi decessi (327 in totale). Nel dettaglio sono stati registrati in totale 1.372 casi a Trieste, 979 a Udine, 672 a Pordenone e 210 a Gorizia. I totalmente guariti invece ammontano a 2.393 (28 più di ieri), i clinicamente guariti a 54 e le persone in isolamento domiciliare sono 395. I deceduti sono 182 a Trieste, 73 a Udine, 67 a Pordenone e 5 a Gorizia.

Nelle Marche si registrano 4 nuove diagnosi di coronavirus ma oggi per la prima volta la provincia di Pesaro Urbino registra zero contagi. Era una delle prime province ad essere stata dichiarata zona rossa all'inzio dell'epidemia. I positivi riscontrati sono 2 a Macerata, 1 a Fermo e 1 fuori regione. 

In Abruzzo si registrano 2 nuovi casi di positività al coronavirus (ieri erano 8) e salgono pertanto a 3221 i casi registrati dall'inizio dell'epidemia. Il conteggio risulta inferiore di una unità, in quanto nel corso della rielaborazione periodica dei dati, è emerso che nei giorni scorsi un caso era stato caricato nel sistema due volte. In totale sono 156 i pazienti (-1 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in terapia non intensiva (12 in provincia dell'Aquila, 65 in provincia di Chieti, 68 in provincia di Pescara e 11 in provincia di Teramo), 4 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva (0 in provincia dell'Aquila, 0 in provincia di Chieti, 2 in provincia di Pescara e 2 in provincia di Teramo), mentre gli altri 1008 (-10 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl (19 in provincia dell'Aquila, 343 in provincia di Chieti, 560 in provincia di Pescara e 86 in provincia di Teramo).

Un caso di coronavirus anche in Sardegna, in provincia di Oristano e una nuova vittima. I pazienti ricoverati in ospedale sono in tutto 64, di cui 6 in terapia intensiva, mentre 223 sono le persone in isolamento domiciliare. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 859 pazienti guariti (+22 rispetto al dato precedente), più altri 81 guariti clinicamente. Si registra una nuova vittima, 129 complessivamente nell'Isola.

In Calabria zero nuovi casi nelle ultime ventiquattro ore. Si conferma una delle regioni a minor incidenza del coronavirus. Zero contagi anche in Valle d'Aosta

Prima volta senza contagi anche per la Sicilia dove purtroppo si conta anche un decesso. Sull'isola attualmente sono ancora contagiate 1.512 persone  (-7), 1.640 sono guarite (+6) e 269 decedute (+1). Degli attuali 1.512 positivi, 104 pazienti (-9) sono ricoverati - di cui 9 in terapia intensiva (-1) - mentre 1.408 (+2) sono in isolamento domiciliare. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Play

Replay

Play Replay Pausa

Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio

Indietro di 10 secondi

Avanti di 10 secondi

Spot

Attiva schermo intero Disattiva schermo intero

Skip

Attendi solo un istante

, dopo che avrai attivato javascript

...
Forse potrebbe interessarti

, dopo che avrai attivato javascript

...

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

In Evidenza