Italy

“Cosa è successo in quella curva”. Castelmagno: con dolore parla Chiara, 17enne sopravvissuta al tragico incidente

Castelmagno, una delle ragazze coinvolte nel tragico incidente ha raccontato i momenti prima dello schianto. Chiara ha 17 anni e le sue sono parole di sofferenza. Riesce a raccontare agli inquirenti le sue emozioni, di paura, sconforto, choc. I cinque cari amici dell’adolescente hanno perso la vita, lei è salva, ma qualcosa dentro di lei è andato via per sempre.

Impossibile dimenticare quei tragici momenti prima che avvenisse lo schianto. Chiara prova a mettere insieme i cocci di un vaso a brandelli, un incidente che ha fatto spegnere per sempre le vite dei suoi amici. Ma la testimonianza della 17enne risulta fondamentale per gli inquirenti, ancora impegnati a ricostruire le dinamiche di quel doloroso giorno. (Continua a leggere dopo la foto).

Attimi che si susseguono rapidi in una mente ancora sotto choc. Le parole di Chiara: “L’auto ha preso la curva a sinistra troppo larga ed è scivolata giù, come se ci fosse del ghiaccio”, aggiungendo che “l’auto, inspiegabilmente, non ha girato e siamo finiti giù”.  Chiara è salva come anche altri due giovani, che verranno ascoltati nei prossimi giorni, non appena le condizioni di salute lo consentiranno. (Continua a leggere dopo la foto).

Una Land Rover Defender alla cui guida c’era Marco Appendino, un giovane di 24 anni, che è andato incontro alla morte insieme ai due fratelli Elia e Nicolò Martini, rispettivamente di 14 e 17 anni, Camilla Bessone, di 16 anni, e Samuele Gribaudo, di 14 anni. Una guida prudente e uno slittamento improvviso dell’auto che ancora oggi non si riescono a spiegare. (Continua a leggere dopo le foto).

Gli esiti degli accertamenti tecnici sull’auto e le analisi in seguito all’autopsia sul corpo del giovane si aggiungeranno alle testimonianze dei sopravvissuti, posto che “causa e dinamica dell’incidente non saranno brevi”, come si apprende dalle dichiarazioni rilasciate alla stampa dal procuratore aggiunto Gabriella Viglione. L’unica verità emersa al momento è che tra i sopravvissuti nessuno aveva fatto abuso di alcol o di altre sostanze. (Continua a leggere dopo le foto).

Quello slittamento, ad oggi, non trova ancora risposte, mentre nel duomo di Cuneo è stata celebrata la prima cerimonia funebre per Camilla Bessone, di 16 anni. Per Samuele Gribaudo, le esequie verranno celebrate nella parrocchia di San Benigno, mentre per Elia e Nicolò ci si riunirà nel duomo di Fossano. Solo in ultimo, il saluto eterno a Marco Appendino, il cui corpo è ancora sottoposto ad autopsia.

“Ora faccio io”. Viviana Parisi, la decisione coraggiosa della zia di Gioele

Football news:

Manet ha segnato L'Arsenal. Il Садьо 3 gol in 3 partite di premier league
Lacazette ha segnato dopo L'errore di Robertson. L'attaccante 3 gol in 3 partite APL
Roy Keen: per Sulscher luna di miele al Manchester United è completato, la pressione aumenterà. Un trofeo
Dembele è in ritardo per l'allenamento di Barcellona. Kuman richiede di arrivare alla base un'ora prima della lezione
Chris Waddle: non vedo Man City come vincitore della Premier League in questa stagione
Levandowski e Kyisans hanno riso delle voci sul conflitto in allenamento
Kevin-Prince Boateng ha firmato un contratto con Monza Berlusconi prima della fine della stagione