Italy

Ellen Fokkema, la calciatrice olandese che giocherà con i maschi in prima squadra

La federazione di calcio ha dato il via libera al VV Foarut, club di quarta divisione, per l’integrazione della ragazza all’interno della sua formazione maschile. Fino a oggi in Olanda alle ragazze era permesso giocare in squadre maschili soltanto a livello giovanile fino ai 18 anni. La 19enne: "Gioco con questi ragazzi da quando avevo 5 anni, perché non dovrei continuare a farlo?"

La 19enne Ellen Fokkema sarà la prima calciatrice olandese a giocare in prima squadra con i maschi. La federazione di calcio ha dato il via libera al VV Foarut, club di quarta divisione, per l’integrazione della ragazza all’interno della sua formazione maschile. Fino a oggi in Olanda alle ragazze era permesso giocare in squadre maschili soltanto a livello giovanile fino ai 18 anni di età. Questa decisione però è il primo step di un progetto che la federazione ha intenzione di “monitorare” in vista di future possibili modifiche al regolamento. “E’ fantastico, una sfida entusiasmante. Gioco con questi ragazzi da quando avevo 5 anni, perché non dovrei continuare a farlo?”, la domanda che si pone la 19enne Ellen manifestando tutta la sua gioia.

“Avevo chiesto al club se fosse possibile fare qualcosa in merito e insieme abbiamo sottoscritto la richiesta alla federazione”, racconta ancora. Dopo aver ricevuto il benestare Ellen ha potuto condividere la sua contentezza con i compagni di squadra. “Anche loro erano entusiasti di poter continuare a giocare insieme – rivela – non so come andrà a finire ma sono soddisfatta di poter prendere parte a questo progetto pilota“. In un paese dove il calcio femminile è molto seguito, le richieste come quelle di Fokkema non sono una novità. “Ne riceviamo almeno una all’anno”, spiega Art Langeler, direttore dello sviluppo del calcio per la Knvb. In questa occasione però si è presa una strada diversa. “Secondo me, è speciale che le ragazze di tutti i livelli possano giocare a calcio misto, ma non appena i ragazzi passano da meno di 19 anni alla categoria A degli uomini devono giocare a calcio senza le donne della loro squadra, mentre noi crediamo che ci dovrebbe essere spazio per tutti in ogni modo”, argomenta ancora il dirigente. Un tabù che è stato spezzato con una scelta “che rappresenta la diversità e l’uguaglianza”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Inter-Getafe, Conte si affida ai suoi 11 per gli ottavi a gara secca. Europa League: orario e tv

next

Football news:

L'interesse di Barcellona per Isacco è aumentato dopo la nomina di Kuman. Larsson alta opinione sul giocatore (Mundo Seportivo)
Manuel Pellegrini: quando si gioca contro il Real Madrid e VAR - è troppo
PSV e Porto sono Interessati al centrocampo di Barcellona Puig. Egli non vuole lasciare il club
Puyol su Barcellona: se vogliamo vincere il campionato, dobbiamo parlare molto bene
Schalke ha licenziato Wagner. La squadra da gennaio non ha vinto la Bundesliga
Yakini su 3:4 con Inter: anche il pareggio sarebbe un risultato ingiusto considerando quanti momenti ha creato la Fiorentina
Ramos Pro 3:2 con Betis: L'arbitro ha fatto del suo meglio e non ha fatto nulla di intenzionale