Italy

Europa League, Inter-Leverkusen 2-1: Barella e Lukaku spingono i nerazzurri in semifinale

DUSSELDORF – Nella notte di San Lorenzo brillano le stelle nerazzurre, Nicolò Barella e Romelu Lukaku che, con due gol nel primo tempo della sfida contro il Leverkusen, mandano i milanesi in semifinale di Europa League, la prima volta dieci anni dopo il triplete di Mourinho. Un quarto che si decide tutto nei primi 45′ con le reti dei giocatori dell’Inter e con quella di Havertz che riporta in gara i tedeschi. Nel secondo tempo la squadra di Conte fallisce il tris e nel finale soffre il forcing del Bayer. Durante la partita, ben due calci di rigore concessi all’Inter ed entrambi revocati grazie all’ausilio del Var. Adesso i meneghini aspettano la vincente tra Shakhtar e Basilea.

LA CRONACA DELLA DIRETTA

L’Inter domina e passa con Barella e Lukaku

Conte davanti si affida alla collaudata coppia Lautaro-Lukaku e conferma D’Ambrosio e Young esterni. Bosz invece in attacco schiera Volland con Havertz, Demirbay e Diaby a supporto. I tedeschi faticano a trovare spazi anche grazie all’ottima disposizione in campo dell’Inter che pressa e non concede nulla. Poi i nerazzurri cominciano ad attaccare e alla prima occasione passano, al quarto d’ora: tacco di Lautaro a liberare Young che serve in area a Lukaku, girata bassa del belga respinta e poi grande esterno destro dal limite di Barella che si infila alla destra di Hradecky. Poco dopo lo stesso Barella potrebbe fare doppietta ma la sua conclusione viene respinta davanti alla porta. L’Inter però non si ferma e al 21′ trova il raddoppio: siamo nell’area tedesca, Tapsoba è in marcatura su Lukaku e lo stende da dietro, ma il belga in caduta col sinistro infila Hradecky. Per Lukaku nono gol consecutivo nella coppa europea.

Havertz accorcia

Lukaku ha l’incredibile chance del 3-0 ma, tutto solo davanti al portiere, si fa respingere il tiro. E così al primo vero affondo, il Leverkusen accorcia: Havertz serve in area Volland che restituisce il favore al numero 29 smarcandolo davanti ad Handanovic per un facile gol di destro. L’Inter non si scompone e torna a offendere trovando anche un calcio di rigore per un tocco col braccio di Sinkgraven su un cross di D’Ambrosio. L’arbitro non ha dubbi ma viene richiamato al Var e scopre che il tocco del difensore è con la spalla attaccata al corso: niente penalty.

L’Inter fallisce il tris

Nel secondo tempo l’Inter è chiamata a chiudere i conti, anche perché un ulteriore gol del Bayer porterebbe il match ai supplementari. Gagliardini potrebbe segnare ma Lukaku si trasforma in portiere e gli respinge il tiro, mentre poco dopo l’ex atalantino si inventa un’azione personale ma viene fermato in corner. Il Leverkusen ci prova con un inserimento in area di Demirbay ma difende bene D’Ambrosio, mentre Handanovic si rifugia in angolo su un tiro dello stesso numero 10. Entra Sanchez che si rende subito pericoloso ma Hradecky fa buona guardia, mentre per due volte Brozovic viene fermato da respinte di difensori. Il portiere tedesco si ripete su Moses e, proprio al 90′ l’arbitro Carlos del Cerro Grande assegna un altro rigore ai nerazzurri per fallo ai danni di Eriksen. Ma anche in questo caso il direttore di gara viene richiamato al Var dove vede un precedente fallo di mano di Barella e annulla la sua decisione. L’Inter ha fallito il tris e così nei 6′ di recupero deve soffrire e difendere sul forcing finale dei tedeschi, ma ci riesce egregiamente e vince con merito.

Inter-Bayer Leverkusen 2-1 (2-1)

Inter (3-5-2): Handanovic, Godin, De Vrij, Bastoni (39′ st Skriniar), D’Ambrosio (14′ st Moses), Barella, Brozovic, Gagliardini (14′ st Eriksen), Young, Lukaku, Lautaro (19′ st Sanchez) (27 Padelli, 12 Sensi, 13 Ranocchia, 20 Valero, 30 Esposito, 32 Agoumé, 34 Biraghi, 87 Candreva). All.: Conte


Bayer Leverkusen (4-2-3-1): Hradecky, L. Bender (40′ st Bellarabi), Tah, Tapsoba, Sinkgraven (23′ st Wendell), Palacios (14′ st Bailey), Baumgartlinger (23′ st Amiri),Havertz, Demirbay, Diaby, Volland (40′ st Alario) (28 Ozcan, 36 Lomb, 6 Dragovic, 23 Weiser, 27 Wirtz). All.: Bosz
Arbitro: Carlos del Cerro Grande (Spa)
Reti: nel pt 15′ Barella, 21′ st Lukaku, 25′ Havertz
Angoli: 3-6
Recupero: 1′ e 6′
Ammoniti: D’Ambrosio, Sinkgraven, Eriksen, Tapsoba, Barella per gioco falloso, L. Bender e Conte per proteste.

 

Football news:

È ora di imparare i nomi dei nuovi eroi del Borussia Dortmund. Ora ci fanno gol 17-year-old ragazzi
Paul Fonseca: è importante riportare Smalling alla Roma. Abbiamo solo 3 difensori centrali
Arteta su 2-1 con West Ham: L'Arsenal ha reso la vita più difficile per le perdite, ma ha combattuto e creduto nella vittoria
Centrocampista Palace Townsend: potrebbe battere il Manchester United e con una differenza maggiore. Momenti abbiamo avuto
Philippe Coutinho: Sono motivato e voglio lavorare diligentemente per tutto è accaduto sul campo
Torres su Chelsea: pensavo di poter rimanere il miglior giocatore, ma era instabile. Anche se abbastanza successo
L'ex difensore del Manchester United Gary Neville ha commentato i calci di rigore contro i mancuniani nella partita del 2 ° turno della Premier League contro il Crystal Palace