I pompieri nell'azienda ieri sera

Intervento “lampo” dei vigili del fuoco del distaccamento di Arzignano, chiamati nella prima serata di ieri a Montebello per circoscrivere il principio d’incendio proveniente dalla zona industriale, in via Lungo Chiampo. A dare l’allarme delle persone di passaggio, attirate dal fumo che si levava verso il cielo verso l’imbrunire, intorno alle 20.30 di giovedì.

Una volta sul posto i pompieri hanno individuato il capannone – di proprietà di una nota azienda conciaria dell’Ovest Vicentino – e si sono introdotti all’interno, in particolari nei locali adibiti a uffici di amministrazione. In uno di questi le fiamme erano state originate probabilmente da un corto circuito elettrico e avevano già attecchito da alcuni minuti, danneggiando il mobilio e varie suppellettili.

Il personale specializzato delle Fiamme Rosse è riuscito a procedere in tempo utile per lo spegnimento del principio di rogo, evitando che le lingue di fuoco andassero a propagarsi in altre stanze e soprattutto nel reparto di produzione. Grazie alla tempestività dei pompieri, quindi, l’azienda patirà dei danni economici significativi ma tutto sommato limitati, in via di quantificazione.

Nell’arco di un’ora e mezza dalla chiamata al comando l’emergenza è stata risolta, con all’esterno alcuni residenti della zona ad osservare le rapide operazioni dei vigili del fuoco, giunti sul posto con due mezzi a disposizione. Da rivedere, e probabilmente rifare di tutto punto, l’impianto elettrico in quell’area dell’edificio industriale, dopo aver individuato con maggior precisione l’origine dell’anomalia che ha messo in pericolo lo stabile.

Articolo precedente