Italy

Higuain si sblocca, ma vale solo il pari per il Milan a Cagliari: 1-1

16 settembre 2018Il primo gol di Higuain in maglia rossonera non vale tre punti, ma consente comunque di raggiungere un pari importante dopo una partenza a ostacoli alla 'Sardegna Arena'. Il Cagliari impone un meritato 1-1 con un avvio al fulmicotone (un gol e due pali) e un buon controllo della gara quando il Milan è cresciuto e ha saputo rendersi pericoloso. I sardi salgono a 5 punti (inizio di campionato non disprezzabile) contro i 4 dei rossoneri (con una partita in meno).

Joao Pedro (al rientro dopo i sei mesi di squalifica) dietro Farias e Pacoletti, Maran non mostra timori reverenziali. Gattuso col tradizionale 4-3-3, Suso e Calhanoglu ai lati di Higuain, Romagnoli affiancato da Musacchio al centro della difesa. Partita subito bellissima. Bradaric spara dai 20 metri, alto di pochissimo. Cross tagliato di Suso, Cragno a mano aperta sventa su due rossoneri pronti alla deviazione. All’alba del 4’, Pavoletti è pronto a scattare su un lancio, entra in area e calcia violentemente, palo e pallone verso Joao Pedro che apre lo score. Milan frastornato, il Cagliari spinge, Joao Pedro semina il panico in area. Gli ospiti si fanno vedere con una conclusione dalla distanza di Rodriguez che impegna Cragno (non impeccabile la difesa sarda in alcune occasioni). Ma sono sempre i rossoblù a farsi preferire: sullo sviluppo di un corner palla fuori verso Barella che non ci pensa due volte e spara dai 18 metri, palo pieno (16’). Il Milan non è continuo, ma sa rendersi pericoloso: sul cross di Calabria, Srna si perde colpevolmente Bonaventura che non è felice nella conclusione sottomisura. Il Cagliari abbassa il baricentro (nonostante Maran inciti i suoi a spingersi avanti), il Milan attacca ma non trova varchi.

La ripresa si apre con la parabola di Suso che Cragno va a smanacciare oltre il palo. Milan più pressante, Maran corre ai ripari con Ionita per Farias per arginare meglio l’urto. Ma i sardi continuano a essere svagati nelle retrovie. Al 55’ errore marchiano di Klavan che si fa rimpallare in uscita da Kessié, la palla schizza in area e Higuain raggiunge il fondo, salta Cragno e deposita in rete il primo gol ufficiale in rossonero. Il Milan insiste, rasoiata di Suso che non trova il bersaglio. Finisce dopo più di un’ora la partita di Joao Pedro (buon rientro), c’è Sau. Higuain scatenato si lancia da solo in percussione, Cragno si oppone in qualche modo. Ospiti sempre in proiezione offensiva, col Cagliari che controlla, ma il ritmo cala. Gattuso inserisce Bakayoko, Castillejo e Laxalt per alimentare la spinta. Le forze nuove mantengono alta la pressione, ma l’unica vera opportunità se la procura Suso a inizio recupero: usuale rientro sul mancino e gran conclusione con eccezionale parata di Cragno.

Football news:

La Juventus voleva scambiare Ramsey con Ndombel. Tottenham ha rifiutato
Klopp sui giocatori che hanno giocato meno di 5 partite: riceveranno una medaglia d'oro. Se non da APL, da me
Messi può andare a Man City (Fox Sports)
Salihamijic sul trasferimento di San a Bayern: può fare la differenza nel gioco. Ora abbiamo una variazione di alto livello sui fianchi
Cavani è vicino al contratto con rum
Balotelli può andare a Boca Juniors
Rummenigge su Havertz: il Bayern non tirerà il suo trasferimento quest'anno