Italy
This article was added by the user . TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

I brianzoli pazzi per le auto nuove e per la tecnologia

Consumi

Quella di Monza è tra le province che spendono di più per l'acquisto di automobili ed elettrodomestici

Nella città dei motori e della velocità non potrebbe essere altrimenti. I monzesi e i brianzoli non si fanno problemi a mettere mano al portafoglio quando devono acquistare un'auto nuova. Almeno questo quanto emerge dallo studio condotto dall'Osservatorio Findomestic in merito alle spese affrontate dalle famiglie italiane per acquistare beni durevoli.

I dati fotografano un'Italia divisa a metà con acquisti importanti al nord e con le province del sud fanalino di coda. Monza e la Brianza in questa classifica si piazzano alle prime posizioni. Nel 2021 le famiglie brianzole hanno speso mediamente 902 euro per nucleo per acquistare auto nuove (la quinta spesa più alta tra le 107 a livello nazionale) e poco meno (900 euro) per le auto usate (13esima in Italia). Con 88 euro di media a famiglia Monza e Brianza è 27esima provincia in Italia nel segmento "motoveicoli". Da quanto emerge dallo studio dell'Osservatorio Findomestic, le famiglie monzesi hanno speso 242 euro in elettrodomestici tra grandi e piccoli collocando la provincia alla 28esimo posizione in Italia nella classifica di segmento, e 120 euro di media a nucleo per l'elettronica di consumo (33esimo posto in Italia). Cifre e posizioni in classifica più elevate nel segmento mobili: 756 euro a famiglia e settimo posto in Italia. Nel settore dell' information technology la spesa per famiglia si attesta sui 128 euro a famiglia (ottava posizione in Italia), mentre per la telefonia hanno speso in media 256 euro (18esimo posto in Italia).

Secondo l’Osservatorio Findomestic - che ha realizzato la ricerca in collaborazione con Prometeia - i capoluoghi del nord dominano nelle prime posizioni dove troviamo anche Biella (3.342 euro) e Verona (3.288) rispettivamente in quarta e quinta posizione. Per rintracciare la prima provincia del meridione nella graduatoria bisogna arrivare al 75esimo posto di Cagliari (2.404 euro/famiglia), al 77esimo posto di Bari (2.326 euro) e al 78esimo di Catania (2.279 euro). La coda della classifica è tutta appannaggio del Sud tra Napoli che si colloca al 97esimo posto su 107 province italiane con una spesa media 2.018 euro a famiglia, Ragusa (100esimo  con 2.017 euro) fino a Sassari dove non si raggiungono i 2.000 euro di media (1.990). Chiudono la graduatoria in 106esima e 107esima posizione Enna (1.818 euro) e Crotone (1.711).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I brianzoli pazzi per le auto nuove e per la tecnologia