Italy

Il finto maresciallo che truffava gli anziani arrestato dai veri carabinieri

Milano

L’uomo è accusato di diversi raggiri. Ancora in fuga il suo complice

Il truffatore ripreso mentre preleva a un bancomat

Si spacciava per carabiniere insieme a un complice per conquistare la fiducia delle vittime e raggiarle, ma i veri militari lo hanno individuato e arrestato. È successo a Pioltello (Milano), dove i carabinieri hanno fermato un 27enne italiano residente a Milano, con precedenti, accusato di “truffe plurime ai danni di anziani” e “indebito utilizzo di carte di credito”, dopo aver messo a segno una serie di raggiri insieme a un complice, tutt’ora in fuga.

I carabinieri che arrestano il finto maresciallo

Come racconta MilanoToday, l’uomo è stato notato durante un giro di controllo di una pattuglia della tenenza con a bordo un militare al suo primo giorno di servizio dopo il 139esimo corso per allievi e il capo equipaggio. La pattuglia era stata allertata per le ricerche di due malviventi autori di alcune truffe poco prima. I due militari hanno notato il 27enne che prelevava denaro da uno sportello della filiale Bpm: il carabiniere più esperto lo aveva riconosciuto come una sua vecchia “conoscenza”.

I militari hanno deciso quindi di controllarlo. Vedendoli arrivare in macchina il 27enne ha provato a fuggire a piedi ma è stato raggiunto e bloccato, mentre un secondo uomo è riuscito a scappare a bordo di un'auto. I carabinieri hanno trovato addosso al 27enne una radio ricetrasmittente, spray urticante, una placca di servizio dei carabinieri con il nome e la foto di un sedicente maresciallo, 1.200 euro in contanti appena ritirati con il bancomat di un'anziana di Pioltello e una collanina in oro truffata a una 87enne di Gorgonzola.

Le truffe dei finti carabinieri

Il 27enne e il suo complice, presentandosi come carabinieri, avrebbero messo a segno nella sola mattinata di martedì almeno cinque raggiri tra Cernusco, Pioltello e Gorgonzola, secondo le prime ricostruzioni: una delle vittime ha riconosciuto nel giovane l’uomo che l’aveva raggirata.

L'uomo è stato processato per direttissima e messo ai domiciliari. Non è escluso che insieme al suo complice possano essere gli autori di almeno venti colpi avvenuti nella zona nell’ultimo periodo, sempre con la tecnica dei finti carabinieri. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Play

Replay

Play Replay Pausa

Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio

Indietro di 10 secondi

Avanti di 10 secondi

Spot

Attiva schermo intero Disattiva schermo intero

Skip

Attendi solo un istante

, dopo che avrai attivato javascript

...
Forse potrebbe interessarti

, dopo che avrai attivato javascript

...

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Si parla di

Football news:

Conte su 2:1 con Milano: prima del gol della Vittoria il risultato è stato ingiusto. Il loro portiere è il miglior giocatore della partita
Mikel Arteta: L'Arsenal ha fatto la cosa giusta, ma ha perso. Le vittorie danno fiducia
Nicolo Barella: abbiamo dimostrato che siamo più forti del Milan
Vai a fare la tua merda Voodoo, stronzetto. Ibrahimovic-Lukaku durante la partita di Coppa
Pioli sulla sconfitta da Inter: L'unica differenza è stata la rimozione. In parità di composizione potrebbe essere qualsiasi risultato
La Uefa non ha intenzione di abbandonare L'Euro in 12 città. Altre opzioni sono indesiderabili
Eriksen ha segnato per L'Inter per la prima volta in quasi sei mesi-Milano in coppa al 97 ° minuto con un calcio di punizione