È stato sicuramente uno degli episodi di Sanremo 2020 che hanno suscitato più curiosità e ilarità. Eppure la lite tra Bugo e Morgan potrebbe essere stata programmata a tavolino. A sostenere fortemente questa teoria è Iva Zanicchi, che ne ha parlato durante l’ultima puntata de La Repubblica delle Donne, il talk show televisivo condotto da Piero Chiambretti. Lo ha fatto nel corso della sua rubrica Pagelle +Iva, nella quale la donna ha chiaramente espresso la sua posizione in merito alla vicenda che ha visto coinvolti i due cantanti.

La lite tra Bugo e Morgan a Sanremo 2020

«Non siamo ingenui, era tutto preparato a tavolino», ha sentenziato Iva Zanicchi in merito alla lite tra Bugo e Morgan. «Morgan è un grande artista, si è risentito per il fatto di essere arrivato tra gli ultimi per tre sere consecutive, neanche i suoi amici musicisti lo hanno votato e questo per lui è stato un affronto», ha aggiunto, spiegando le motivazioni della sua posizione. Quel che asserisce la cantante è, quindi, che il fondatore dei Bluvertigo abbia ideato questa messinscena per far puntare su di sé i riflettori dopo un esordio deludente al Festival di Sanremo 2020.

IVA ZANICCHI

Il dubbio di Iva Zanicchi

Nella lite tra Bugo e Morgan, secondo Iva Zanicchi, ci sarebbe in effetti un innocente, qualcuno che era all’ignaro della situazione. «Per me lo ha fatto senza dire niente a Bugo», ha dichiarato la donna. Meno netta la sua posizione su altri personaggi coinvolti nella vicenda: «Non sono del tutto convinta dal direttore d’orchestra», ha spiegato. «Come Morgan ha finito di cantare, la musica si è interrotta». La cantante è convinta quindi che ci sia stato anche lo zampino dello stesso Festival di Sanremo 2020, che altrimenti sarebbe «passato nel dimenticatoio». Infine ha aggiunto: «Scusate, sarò maligna ma sono vecchia e posso permettermi queste cose. In ogni caso Morgan è un genio e il vero vincitore del Festival, però non ha avuto rispetto per il pubblico».