logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo
star Bookmark: Tag Tag Tag Tag Tag
Italy

Madre scopre dai messaggi che pianificavano di abusare del figlio di 5 anni: coppia inglese arrestata per pedofilia

Coppia di molestatori arrestati

Una coppia di pedofili è stata incarcerata dopo aver complottato per molestare il figlio di un amica

Una madre ha descritto la sua migliore amica come un mostro dopo che è emerso che aveva pianificato di abusare sessualmente di suo figlio, di appena 5 anni, insieme al suo ragazzo.

La mamma, il cui nome non è stato reso noto, ha detto che ha difficoltà a fidarsi di chiunque dopo che alcuni messaggi hanno rivelato come Keeli Burlingham e Peter Taylor, entrambi di 33 anni, volessero molestare il suo bambino di cinque anni.

I due sono stati condannati a 30 anni di carcere per molestie sessuali a cinque bambini di appena tre anni, scoperti dopo la segnalazione della madre. 

“Ero lì per Keeli e lei era lì per me. Ho sentito che era la mia migliore amica e tuttavia ha commesso l’ultimo tradimento, ho trovato troppo difficile accettare che potesse fare una cosa del genere” Ha raccontato la madre del bambino. “La vedo come due persone: la precedente migliore amica e un mostro. Faccio fatica a fidarmi di chiunque adesso.

Parla la madre del bambino: non sapevo cosa fosse l’odio

A riportare la sconvolgente notizia è il tabloid Metro.co.uk che ha ripreso lo sfogo della madre del bambino: “Non capivo cosa fosse l’odio prima di questo, ma capisco ora. Non sono mai stata così arrabbiata in vita mia, non penso di poterlo superare”.

Le indagini hanno portato a galla particolari sconvolgenti, come le foto inviate da Burlingham che ritraevano se stessa e Taylor intenti a molestare una bambina di tre anni a cui faceva da baby-sitter. Altre foto ritraevano una ragazzina di 11 anni ripresa in uno spogliatoglio e poi molestata in piscina. Un detective ha descritto i messaggi e le immagini come i più spaventosi mai visti. Secondo il pubblico ministero la ragazza è stata spinta dal fidanzato, ma questo non ha alleggerito la condanna.

Themes
ICO