logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo
star Bookmark: Tag Tag Tag Tag Tag
Italy

Milano, un anno di lotta contro lo spreco alimentare: salvati 154mila pasti e 77 tonnellate di cibo

A un anno dalla nascita, l'Hub di quartiere di via Borsieri di Milano ha fatto segnare risultati da record, salvando 77 tonnellate di cibo per un equivalente di 154mila pasti, per un valore totale di 308mila euro, coinvolgendo 21 organizzazioni no profit, 11 supermercati e 5 mense aziendali. Il centro di raccolta cibo è nato dodici mesi fa nell'ambito del protocollo "Zero Sprechi", con la promozione del Comune di Milano, Assolombarda e del Politecnico di Milano, ed è realizzato in collaborazione con Banco Alimentare della Lombardia. Ora l'attività si fa in due, con la prossima apertura di un nuovo Hub in via Bassini.

La soddisfazione della vicesindaco Anna Scavuzzo

Il grande risultato conseguito è stato accolto con soddisfazione dalla vicesindaco Anna Scavuzzo, che ha commentato: "I numeri raggiunti dimostrano ancora una volta che se tutti gli attori collaborano per un obiettivo comune, è possibile creare una rete efficace e solidale capace di rispondere ai bisogni di una grande città come Milano". La numero due di Palazzo Marino ha poi confermato che "siamo pronti a partire anche nel Municipio 3", dove aprirà l'Hub di via Bassini. A sostegno dell'iniziativa c'è anche Programma QuBì, la cui vicedirettrice Monica Villa ha ribadito l'importanza del progetto per "migliorare l'alimentazione delle persone in povertà".

Un'epoca in cui sono alti i rischi di aumento emarginazione

Le associazioni no profit che usufruiscono del servizio sono passate da 14 a 21 e il numero pare destinato a salire ancora. Soddisfatto anche il direttore del Dipartimento di ingegneria gestionale del Politecnico Alessandro Perego, per "aver contribuito a una soluzione di sistema per il recupero delle eccedenze diffuse", sottolineando il "valore di educazione alla solidarietà" di cui la popolazione ha bisogno "in questa epoca in cui sono alti i rischi di aumento della disuguaglianza sociale e dell'emarginazione".

L'apertura dell'Hub in zona Lambrate

E nel 2020, come annunciato, sono previste novità. Su tutte l'apertura dell'Hub di via Bassini, in zona Lambrate, sostenuta anche dalla Banca di Credito Cooperativo di Milano. Il suo presidente, Giuseppe Maino, si è detto orgoglioso dei Soci "che, rinunciando al consueto dono natalizio della Banca, hanno scelto di devolvere la cifra corrispondente alla realizzazione dell’Hub di quartiere". Milano si conferma città solidale e pronta ad andare incontro ai bisognosi.

Themes
ICO