Italy
This article was added by the user . TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Fuori M5s, Raggi e Casalino, ma Di Battista è una possibilità.

punti

Fino a venerdì Di Battista non si era ancora iscritto a M5S, ma il regolamento lo teneva aperto, resta aperto

Né Virginia Rudge né Rocco Casarino né Alessandro Di Battista si candidano per il Movimento Cinque Stelle. E sicuramente la cosa più sorprendente è la mancata candidatura di Di Battista. Ci sono molte ragioni. Probabilmente una sua scelta. Forse è troppo oneroso, ma non è necessariamente definitivo, in quanto il regolamento del movimento prevede che "l'ultima parola è al presidente" per le donne parlamentari. Abbiamo potuto ricordare Di Battista, che non si sarebbe formalmente iscritto al movimento, di partecipare alla votazione online in programma dopo il 15 marzo.

Fino a venerdì Di Battista non si era ancora iscritto al M5S: la possibilità di iscrizione era preclusa il giorno della pubblicazione della domanda (il termine scade oggi alle 14). Pertanto, gli ex parlamentari non sono eleggibili tramite la piattaforma. Ho alzato la voce. Lo stesso Conte ha affermato questa mattina che "Rudge è presidente della Commissione Expo" e "combatte a Roma una battaglia importante", che "si inserisce nei vincoli di un doppio mandato". Anche l'ex sindaco di Roma ha detto: "Buona fortuna a tutti i candidati alla Campagna Cinque Stelle. Faccio il tifo per voi". Secondo una fonte fidata all'interno di M5, lo spin doctor di Giuseppe Conte non si è deciso fino all'ultimo minuto. Casalino avrebbe discusso la questione con diversi big del movimento. Inizialmente l'ex portavoce di Conte ai tempi di Palazzo Chigi era molto fiducioso di entrare in campo, ma ultimamente ha prevalso la voglia di continuare a fare i conti con Conte e le comunicazioni del M5S. Non ci sarebbe stato alcun intervento da parte del leader Penastellato. Conte è descritto come consentire a chiunque di candidarsi liberamente da solo, secondo le regole.

Parliamo di

In evidenza

Potresti essere interessato

M5 MPs Raggi e Casalino sono fuori, ma Di Battista ha una chance