Italy

Perotti al veleno: “Il campo di San Siro sembrava uno di terza categoria argentina”

Diego Perotti è un giocatore molto talentuoso, ma le sue qualità non è riuscito a mostrarle con continuità a causa degli infortuni, che lo falcidiano da anni. Di questo l'argentino ne ha parlato in un'intervista in cui si è lasciato andare anche in commenti trancianti sui terreni di gioco di alcune squadre di Serie A, in particolare quello di San Siro.

I campi della Serie A ricordano quelli della 3a serie Argentina

In un'intervista rilasciata a ‘Espn Redes' l'ex centrocampista del Genoa ha dichiarato che i campi di calcio della Serie A sono disastrosi, in particolare quello di San Siro che ha paragonato a quello del Deportivo Moron, un club della terza serie argentina:

I campi sono un disastro, vai a giocare col Milan e con l’Inter e sembra il campo del Deportivo Moròn. Non so se si tratta di una questione climatica o altro. In Spagna andavo a giocare con l’Almeria che era ultima e il campo era perfetto.

Diego Perotti e i suoi tanti infortuni

Negli ultimi tre campionati l'argentino ha disputato la metà delle partite di campionato: 53 su 104, pochissime. Perotti ha parlato dei suoi infortuni e della fatica che fa quando deve sempre ripartire da capo. La riabilitazione, il ritorno in campo, vedere i compagni giocare sono tutte tappe, momenti di passaggio della vita dell'argentino, che ahi lui è abituato a questo tipo di percorso:

Ho un rapporto molto brutto con gli infortuni, per quanto mi riguarda spesso sono di tipo muscolare. Non sono lesioni gravi, in un mese circa si recupera. Ma quando te ne arriva uno dietro l’altro, ti stanca. Con gli anni che passano diventano sempre più fastidiosi. Non ti viene neanche più voglia di fare la riabilitazione, di andare a fare trattamenti in una clinica, di andare in palestra, di vedere i tuoi compagni andare a giocare sapendo che mancano magari quindici giorni per tornare ad allenarti. Sto molto attento, sicuramente c’è qualcosa che posso migliorare, ma il mio stile di vita non giustifica tutti gli infortuni. Però va bene, mi è toccato questo. Negli anni che mi restano spero che mi capiti il meno possibile, di prevenire gli infortuni al massimo e di godermi ogni partita.

Football news:

Thomas Tuchel: se entrambe le gambe sono intatte, potresti vedere il mio sprint di 40 metri
Il PSG ha salvato il favorito di Tuchel: Shupo-Moting ha ottenuto tutto GRATIS, è riuscito a non segnare da un centimetro, e ora ha tirato Parigi in semifinale Champions League
Gian Piero Gasperini: la cosa più triste è che eravamo così vicini. Posso solo ringraziare i ragazzi
Neymar è diventato il giocatore della partita Atalanta-PSG. Ha dato il passaggio
🇫 🇷 Il PSG ha sofferto per tutti i quarti di finale e lo ha girato in 149 secondi. Hanno tolto la maledizione italiana e sono arrivati così lontano in Champions League per la prima volta in 25 anni
😫 🔜 😅 Il dolore del psg si trasformò in felicità: in tre minuti le stelle sofferenti si trasformarono in re celebranti
Il Club Italiano per il 10 ° anno consecutivo non vincerà la Champions League. E ' anti-record