Italy

Sardine: flash mob a Roma, "abolire decreti sicurezza"

ROMA - L'abolizione totale dei decreti sicurezza è la richiesta che le Sardine faranno al premier Giuseppe Conte nell'incontro, previsto da entrambe le parti, ma non ancora fissato.

Le motivazioni della richiesta in un documento già pronto che sarà consegnato al premier. L'incontro è stato però per il momento rimandato "perché ora la priorità sono i problemi dell'Italia e non che il premier incontri noi Sardine". "Abolizione dei decreti sicurezza e idee propositive sul futuro della Capitale, oggi il popolo delle vere sardine di Roma scenderà in Piazza Santi Apostoli, insieme a Mattia Santori, Giulia Trappoloni, Andrea Gareffa, Roberto Morotti, Lorenzo Donnoli e Jasmine Cristallo e a tanti altri ospiti". Lo annunciano le Sardine in una nota.
"Dopo il successo di Piazza San Giovanni - affermano gli organizzatori -siamo andati nelle periferie ad ascoltare i cittadini, abbiamo raccolto voci ed emozioni, idee e prospettive. Fervono i preparativi per riempire un'altra piazza per fare da megafono ai cittadini usando gli anticorpi che servono a questa politica: fantasia, ideali, creatività e contenuti". "Parleremo con Mattia dell'abolizione dei decreti sicurezza - prosegue il comunicato - ma lo faremo suonando nuove note, parlando al cuore e non allo stomaco, usando un "erotismo romantico e non tamarro", per citare proprio Mattia". "Tutti insieme - proseguono - possiamo invertire la rotta, rendere di nuovo Roma il centro del mondo. Dal centro alle periferie, fino alle borgate nessuno deve rimanere indietro. Come un banco di sardine ci accingiamo a travolgere coloro che dipingono il cielo di Roma solo con il nero. Piazza San Giovanni andava riconquistata con entusiasmo e allegria, ma il ritrovo di quella comunità era solo un punto di partenza, ora siamo pronti a scendere nuovamente in piazza per guardarci, confrontarci e navigare insieme in mare aperto", conclude la nota.