Italy
This article was added by the user . TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

SAVE, una regione nel campo dell'opposizione all'abuso di genere nello sport

Roma-Lazio ha annunciato questa mattina in conferenza stampa a Roma il progetto "Donne, Violenza, Sport SALVA Lazio" e la campagna di comunicazione "La violenza non ha sCampo"..

Con questa iniziativa, il Lazio conferma e rafforza il proprio impegno nei confronti delle molestie e degli abusi (fisici e psicologici) degli atleti e delle donne nello sport sia atletico che amatoriale.

ASSIST, Associazione Nazionale Atleti, in collaborazione con Difference Woman Ong, questo progetto prevede l'attuazione di tre azioni chiave:

• Rafforzare campagne di sensibilizzazione e informazione, tra cui: Attraverso incontri di formazione online e in presenza gratuiti, associazioni sportive e scuole della regione Lazio.

• Creare ed eseguire campagne di comunicazione tramite strumenti online come social network e siti web.

• Servizi gratuiti di accoglienza e supporto per le persone vittime di molestie e abusi nel mondo sportivo della regione Lazio. Questo servizio offre accoglienza telefonica e diretta, supporto legale, psicologico e multisettoriale. Eleonora Mattia, Presidente IX Giunta Regionale Lazio; Antonella Verratti, Campionessa Bi-olimpica, Responsabile Progetti Innovativi per la Formazione e ASSIST. Stephania Spano alias ANARKIKKA, illustratrice; Eva Ceccatelli, vicecampionessa europea e atleta della Nazionale di Pallavolo Seduto. Lara Lugri, pallavolista. Presidente della Commissione parlamentare d'inchiesta su Valeria Valente, il femminicidio e tutte le forme di violenza di genere. Elisa El Colli-Difference Woman Presidente ONG

"La Regione Lazio è stata protagonista negli ultimi anni con azioni altamente innovative nei settori della lotta alla violenza di genere e della decostruzione degli stereotipi. Alcuni hanno ispirato a livello nazionale, come nel caso del contributo della libertà delle donne da cui evadere. Il progetto SAVE Lazio è un ulteriore passo in questa direzione ed è interamente dedicato al mondo dello sport. Negli ultimi anni sono troppe le notizie che danno energia alle pagine di cronaca, e ci ci sono molte voci di donne che subiscono aggressioni e abusi in aree in cui gli stereotipi continuano a dominare. Come istituzione, mi sono sentito responsabile per aver superato il verde e il blu d'oro del mondo in cui sembra superfluo rispettare l'uguaglianza di genere e i diritti delle donne.

"Lo sport è ancora un mondo molto dominato dagli uomini. , Stereotipi e dinamiche violente sono spesso riprodotti con i riflettori spenti, quindi è imperativo fornire strumenti per causare molestie e abusi e creare una cultura sportiva paritaria. Con questo in mente, la giunta regionale ha varato un disegno di legge dedicato alla parificazione delle opportunità nello sport, oltre alla lotta alla violenza, per le ragazze nell'educazione sportiva, agonistica e professionale sia dentro che fuori la scuola.La consapevolezza del valore professionale e le donne nello sport Questo è possibile solo attraverso sforzi di consultazione, sensibilizzazione e responsabilità con organizzazioni e gruppi sportivi e non e, come dimostra il progetto SAVE, le sinergie in cui si realizza.L'effetto può avere grandi conseguenze per la vita di migliaia di persone. delle donne, sottolinea Eleonora Mattia, presidente della IX Giunta Regionale del Lazio.

"Lo sport deve essere nell'ambito dell'apprendimento di valori come rispetto, lealtà e integrità. Un mondo dove non ci dovrebbe essere abusi o molestie. Purtroppo sappiamo bene aver trovato il coraggio di incolpare. Grazie alle atlete, non sempre, non sempre. Per questo è importantissimo il progetto Donne, Violenza e Sport SAVE Lazio creato dalla Regione con ASSIST e Difference Donna . Questo perché sensibilizza e promuove il cambiamento culturale che costituisce una barriera alla violenza. E soprattutto, include una nuova generazione, ragazzi e ragazze, e adulti che dovrebbero lavorare con loro e diventare insegnanti di vita, e allenatori sportivi ", ha affermato la senatrice Valeria Valente della Commissione d'inchiesta sul femminicidio. ..

"Quello che è peggio della violenza sulle donne è l'indifferenza che si tollera. Rompere il silenzio della legge del sangue, aiutare le vittime, raccogliere dati per misurare il fenomeno, sensibilizzare Nascono azioni concrete per valorizzare. SAVE Lazio , Donne, Violenza e Sport potranno dare risposte preventive e solidali a temi delicati e ancora ignorati nel mondo sportivo”, ha affermato Antonella Bellutti, Responsabile Formazione e Progetti Innovativi.

"È un grande piacere per noi poter realizzare un progetto così importante e concreto su abusi e molestie nel Lazio per sensibilizzare il mondo dello sport, della scuola e della famiglia. Non solo ha toccato temi ancora sottovalutati, ma ha saputo costruire un progetto pilota di azione non solo in Italia ma anche in Europa, conclude il presidente Ruggero Ritzitelli.