Italy

Se lei sale in sella… Ecco il ZenaGirls on the road a Gorreto

Se lei sale in sella… Ecco il ZenaGirls on the road a Gorreto

Molto spesso si immagina che il motociclismo sia una passione principalmente maschile, infatti la passeggera viene ironicamente definita “zavorrina”, quasi fosse un peso anomalo che si posiziona sulla porzione posteriore della sella.

Al contrario, esiste un significativo movimento che vede donne di ogni età prendere in mano un manubrio e guidare con grande amore una due ruote.

Se a questo unite la forza del cameratismo femminile, potete facilmente immaginare che tipo di iniziative possano nascere. Sono sempre di più i gruppi, i club e le organizzazioni che uniscono donne e ragazze nel segno della comune passione.

Il gruppo ZenaGirls

Anche il mercato delle moto osserva con attenzione questo importante segmento, sempre più significativo. Ed anche il Liguria, questo fenomeno si è organizzato in un gruppo, definito “ZenaGirls” che, nato quasi per caso, si sta sempre più rivelando un punto di riferimento per le due ruote al femminile.

Immaginate due ragazze appassionate di moto che, seppur vivendo a poche decine di chilometri nella stessa regione, non si sono mai incontrate.

Il caso le mette sulla stessa strada verso Verona al “Motor Bike Expo”, dove si avvia la conoscenza.

Le due si chiamano Silvia Vento e Fiamma Guerra, entrambe grandi entusiaste delle due ruote a motore.

Dal loro incontro si sviluppa l’idea di strutturare un gruppo con cui condividere la passione, viaggiando e parlando di moto e di tutto ciò che ruota attorno a questo vasto universo. Subito si aggregano le prime motocicliste, oggi il gruppo è cresciuto in modo esponenziale raggiungendo oltre le cento unità.

La passione però, deve sostanziarsi in un evento pubblico: le signore a due ruote immaginano un raduno.

Purtroppo la diffusione del Covid-19 blocca i grandi progetti ma, appena arrivata la possibilità di ripartire con le manifestazioni, le ZenaGirls partono con il gas spalancato nell’organizzazione.

Ed ecco nascere “ZenaGirls on the road”, il primo raduno organizzato al femminile che si svolgerà a Gorreto (GE), con base presso l’hotel Miramonti, lungo la nota SS 45, fatta di belle curve e panorami strepitosi.

L’evento si terrà da venerdì 10 a domenica 12 luglio, aperto ad ogni tipo di moto e… ogni tipo di pilota, quindi non solo donne. Abbiamo chiesto a Fiamma Guerra, già nota per le sue imprese in fuoristrada nel deserto, qualche informazione in più sulla kermesse ligure e sul gruppo che si muove dietro le quinte.

“Dopo la nascita del gruppo, io e Silvia abbiamo collaborato con varie realtà locali”, spiega la biker ligure, “tra queste la –Scuderia Sport Genova- dove siamo diventate le responsabili del settore moto.

Da qui l’idea di un vero e proprio battesimo per la neonata organizzazione e, passo dopo passo abbiamo creato l’evento di Gorreto”. Un fine settimana all’insegna del viaggiare in moto, della sicurezza stradale e della passione comune.

Significativa la presenza di “2nove9”, associazione noprofit che assiste le vittime di incidenti stradali e promuove una cultura dell’attenzione nella circolazione.

Molti quindi sono gli eventi in programma: motogiri guidati, conferenze e foto-contest, per chiudere con la lotteria di beneficienza e molto altro per condividere la grande passione che anima motocicliste e motociclisti.

Per informazioni www.scuderiasportgenova.it 

Roberto Polleri – Foto di Fiamma Guerra

Football news:

Il CSKA è pronto ad offrire 7 milioni di euro per il difensore Fuchs. L'Internacional vuole 10 milioni
Goretska Pro 8:2 con Barca: questo è solo il primo dei tre passaggi
Matteus sulla sconfitta di barca: fa male vedere cosa è successo alla squadra che ci ha ispirato per così tanti anni
Bartomeu ha incontrato Pochettino questa settimana. Potrebbe cambiare Sethien a barca
Salihamijic Pro 8:2 con barca: il Bayern è molto felice, ma vuole di più
Recentemente, Mueller non ha voluto rinnovare il contratto con il Bayern. Ora gira il calcio
Il bambino potrebbe arrabbiarsi e andarsene. Luis Suarez Miramontes su Messi