Italy

Taranto, case a 1 euro nella ‘Città Vecchia’: il progetto per il rilancio del centro storico

L'obiettivo "epocale", spiega il sindaco Melucci, è quello di "ripopolare dopo decenni la Città Vecchia", dando priorità a proposte basate sull'ecosostenibilità e sull'aumento dei residenti

Ore 19 - iscriviti alla newsletter e ricevi gli ultimi aggiornamenti nella tua casella.

Case a 1 euro per ripopolare e rivitalizzare l’Isola Madre di Taranto, il centro storico della città che divide il Mare Grande dal mar Ionio e che collega il quartiere di Tamburi, adiacente all’ex stabilimento dell’Ilva, alla parte orientale del capoluogo. Lo ha deciso il Comune per gli immobili di 7 edifici municipali nella Città Vecchia, pubblicando un bando sul suo sito con le schede degli edifici in allegato. Fino al 20 novembre imprese, agenzie, società o cittadini hanno tempo per presentare le loro proposte, precisa il Comune in una nota.

“Il fascino di Taranto e della sua storia si è già rivelato un potente attrattore“, sottolinea il sindaco, Rinaldo Melucci, evidenziando già un interesse “proveniente da tutto il mondo”. “Un euro è un contributo simbolico per un obiettivo epocale: ripopolare dopo decenni la Città Vecchia, la nostra Isola Madre”. Sarà stilata una graduatoria delle proposte, spiega il Comune, che saranno valutate “secondo tre parametri principali: ecosostenibilità, destinazione progettuale” – avranno priorità “i proponenti che destineranno le unità immobiliari ad abitazione” – “e contratto di sponsorizzazione (es. piantumazione del verde, installazione di colonnine di ricarica per veicoli elettrici, ecc…)”. Gli aggiudicatari avranno un anno di tempo per avviare il cantiere.

L’iniziativa rientra in un maxi-progetto lanciato dall’amministrazione per promuovere il turismo e l’insediamento di nuove attività nella città avvelenata dalle polveri dell‘Ilva. Con il centro che si svuota, il Comune svende – seguendo peraltro l’esempio di molti piccoli centri che hanno fatto questa scelta per combattere lo spopolamento – puntando non a caso su progetti in chiave green.

L’Isola Madre risale all’antichissimo insediamento sorto sul promontorio della città tra i due mari, fondata nel 706 a.C. ma forse risalente all’età del bronzo, già colonia greca più che fiorente poi conquistata dai romani. Distrutta dai Saraceni più di un millennio dopo, nel 927, venne ricostruita qualche decennio dopo dall’imperatore bizantino Niceforo II Foca con architetti greci che disegnarono, a difesa del borgo, quei vicoli strettissimi che ancora oggi la caratterizzano, rendendo difficile il passaggio a più di una persona per volta.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Coronavirus, italiani di rientro dalla Spagna: “Nuove regole sui tamponi? Giusto, precauzioni segno di civiltà”

next

Articolo Successivo

Genova, a due anni dal crollo del ponte Morandi la cerimonia per ricordare le vittime. Segui la diretta

next

Football news:

Andrea Pirlo: è improbabile che Suarez diventi l'attaccante della Juventus
Suarez e Vidal non sono nella domanda del Barça terza partita consecutiva
Fernando Torres su Liverpool: è stato magico. Sembrava che potessi volare
Kang su 8:0 con Schalke: il Bayern ha mostrato lo stesso gioco della scorsa stagione
Il Liverpool ha improvvisamente preso anche Jota dai Wolves per 41 milioni di sterline. È instabile, ma ha vinto la Champions League e L'Europa League (in Football manager)
Ancelotti about Tiago a Liverpool: ha scelto la squadra sbagliata. Il mio cuore è spezzato
Leroy Sana'a circa 8:0 con lo Schalke: Bayern fame, anche se i ragazzi hanno già vinto il treble