logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo
star Bookmark: Tag Tag Tag Tag Tag
Italy

Tommaso Onofri ucciso nel 2006: Antonella Conserva è in permesso premio

Leggi anche

mose venezia entrata in funzione

Cronaca

Le paratoie del Mose di Venezia, secondo il Consorzio Venezia Nuova, potrebbero entrare in funzione dal prossimo 30 giugno 2020.

professore viadotto irpinia

Cronaca

Un giovane professore irpino si è suicidato gettandosi da un ponte: si tratta dell’ennesimo suicidio nei pressi del viadotto della Panoramica.

lucia annuziata dimissioni

Cronaca

Lucia Annunziata ha lasciato la direzione dell’Huffington Post assicurando: “È una decisione personale e felice, non c’è stato nessun attrito”.

contributi non versati inps insolvente

Cronaca

Ha pagato in ritardo una rata del mutuo e non ha versato i 71 centesimi di mora: l’Inps l’ha dichiarato insolvente.

Tommaso Onofri venne ucciso da Antonella Conserva: il giudice ha disposto un permesso premio. Per la mamma è una "doccia fredda".

tommaso onofri_censored
tommaso onofri_censored

Antonella Conserva venne condannata a 24 anni di carcere per il rapimento e l’omicidio di un bimbo di 17 mesi: Tommaso Onofri è stato ucciso nel 2005. Era il 2 marzo 2006 quando avvenne il dramma, ma a 15 anni di distanza il giudice ha disposto un permesso premio per la donna. La madre di Tommy, Paola Pellinghelli, ha accolto con amarezza la decisione del giudice: “Sono sincera – ha dichiarato a News Mediasetè stata una doccia fredda“.

Tommaso Onofri, rapito e ucciso nel 2006

“Sapevo che saremmo arrivati a questo momento – ha proseguito ancora la mamma di Tommy -, però non pensavo che la vita di mio figlio valesse così poco. Antonella Conserva deve fare solo i conti con la propria coscienza se ne ha una, non uscire in permesso premio”.

Tommaso Onofri è stato rapito e ucciso nei pressi di Parma il 2 marzo 2006. All’epoca aveva solo 17 mesi. Antonella Conserva, invece, era stata condannata a 24 anni di carcere. Ad oggi ne ha scontati 14, prima presso la struttura di Verona e poi è stata trasferita nel carcere di Bollate. Al momento, però, il giudice le ha concesso un permesso premio. La donna aveva messo in atto il terribile piano di Mario Alessi e Salvatore Raimondi: il primo venne condannato all’ergastolo per omicidio di bambini; mentre al secondo vennere disposti 20 anni per sequestro di persona.

Nel tentativo di superare la perdita del figlio, quindi, per Paola è arrivata una “doccia fredda”: “Io in qualche modo dovevo sopravvivere, per cui queste persone sono uscite completamente dalla mia vita. Sì se non sono costretta a parlarne per queste squallide cose non fanno parte della mia vita e non fanno neanche parte dei miei pensieri.

La mancanza di Tommy sono 14 anni che ogni giorno si fa sentire“.

Themes
ICO