Italy

Zaia: "Dalla Serbia virus più aggressivo" 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

Zaia: Dalla Serbia virus più aggressivo

"La situazione è sotto controllo in Veneto: il nostro ceppo di virus ha una carica virale in calo, ci preoccupa invece il virus che viene dall'estero, ed è per questo che bisogna intensificare i controlli da chi viene dal Benin, Serbia, Kosovo, Moldavia, Bangladesh, Congo, Paesi dai quali sono arrivate  persone che sono risultate poi infette". Lo ha sottolineato il presidente del Veneto, Luca Zaia oggi nel corso del punto stampa. "L'altra novità è l'abbassamento dell'età media dei positivi, come le due gemelline di quattro anni con la loro mamma provenienti dall'estero", ha spiegato Zaia.


"Dopo il caso del cluster arrivato dalla Serbia, ho fatto sequenziare il virus dei 4 positivi arrivati da quale Paese e il risultato è che tutti e 4 i tamponi hanno una carica virale molto elevata, i 4 tamponi sono identici tra di loro e quindi provengono da un unico ceppo e sono diversi da quelli isolati in Italia", ha sottolineato Zaia che ha poi precisato: "Per questo bisogna fare particolare attenzione ai virus che arrivano dall'estero, perché hanno una virulenza maggiore, sono più aggressivi e hanno una mutazione".

Football news:

Bene bene su 0:1 con Siviglia: delusione. Wolverhampton ha saltato troppo spesso negli ultimi minuti
Immobile su Newcastle: hanno chiamato il mio agente quando gli sceicchi stavano comprando il club
Liverpool è sicuro che firmerà Tiago. Il giocatore ha già accettato il contratto e preme sul Bayern
Il nostro giudizio = paura e impotenza. Invece di Kaloshin e Kashai-un sistema senz'anima, a cui non importa
Lothar Matteus: Messi non è abbastanza per passare un Bayern del genere. Non ho paura del leopardo
Thomas Tuchel: Mbappe giocherà con Atalanta se non succede nulla
Lille ha acquistato da Gand 20 anni, l'attaccante David. E ' il miglior cecchino della CONCACAF Cup